Thursday, February 22, 2018

Il Roma Pass conviene?

Posted by American Coffee at 11:46 PM 0 comments Links to this post

Sono rientrata da poco dal mio weekend romano. Prima della partenza come sempre ricercavo varie info per vedere se esistessero pass che mi permettesero dei buoni vantaggi per visitare la attrazioni turistiche maggiori e utilizzare i mezzi pubblici e la risposta e` assoltamente no!
Durante la vostra ricerca incapperete nel famigerato Roma Pass che vi propone 48 di utlizzodei mezzi pubblici ed un SOLO ingresso a prezzo gratuito di un attrazione.

Facendo due calcoli praticamente andrete a pagare di piu`!
L'ingresso per visitare Colosse/Foro e Palatino vi costa solo 12€ 
mentre la carta dei trasporti di 24 ore 7€ e per 13 € 
diciamo che non sono una cima in matematica ma il prezzo e` inferiore.
Senza poi contare che una volta giunti a Roma ci siamo resi conto che la citta` e` veramente piccole e tutti le attrazoni principali si trovano tutte facilmente a distanza di cammino tra loro. Ad esemio da piazza di spagna al Colosseo sono solo 30 minuti pieni di tante altre attrazioni danon perdere lungo il cammino!
Io ho aloggiato in zona Vaticano e ho usato un massimo di 4 biglietti al giorno per un costo totale di 6€ quindi anche il passa della metro vi conviene qual'ora pensiate di fare piu` di 4 corse.

Qui di seguiti lascio il link del pass che io personalmente non consiglio ------ http://www.romapass.it/ 

Tuesday, February 13, 2018

Esistono compagnie low-cost in Giappone?

Posted by American Coffee at 2:01 PM 0 comments Links to this post

State programmando un viaggio in Giappone e volete visitare sia Tokyo che il Kansai ma proprio non riuscite a spendere i 180€ per il Japan Rail Pass?
Il primo passo da fare prima di decidere di prendere un bus notturno è quello di controllare le compagnie low-cost aeree nipooniche. 
Negli ultimi anni ne sono spuntate tantissime che non fanno solo voli interni ma anche voli per altre destinazioni asiatiche ad un prezzo stupefacente! 
In Giappone vengono chiamate comunemente LCC e non sono ancora effettivamente troppo usate dai giapponesi per i voli interni, ma possono riservare vere e proprie magnifiche offerte. Un andata e ritorno da Tokyo al Kansai per 50€. 
Naturalmente come tutte le compagnie low-cost vi permettono di portare a bordo solo il  carry-on  ma anche acquistando la valigia non raggiugerete mai il prezzo di un biglietto di sola andata del treno ad alta velocità.  

Nel mio ultimo viaggio in Giappone sono stata per più di un mese, dovendomi muovere da Tokyo ad Osaka  a questo punto non esisteva nessuna Pass e nessun treno ad un prezzo decente.  Così ho controllato i bus e l’aereo per scoprire che quel weekend il prezzo di un volo era uguale a quello di un bus notturo da 13 ore!!! 

Qui le ultime offerte di Peach Air la compagnia con la quale ho volato. 
Spesso offre voli anche per Busan in Sud Corea o Hong-Kong per 1.500-2.500 yen!!!

Wednesday, February 7, 2018

Voli interni negli Stati Uniti informazioni

Posted by American Coffee at 11:32 PM 0 comments Links to this post
(Los Angeles Marzo 2017) 

In America risulta del tutto abituale volare ma una volta trasferira a Seattle ho notato che il nostro concetto di volo low-cost non esiste completamente . Un volo solo andata anche a 2 ore di distanza è normale che costi sui 70$. 
Un altra cosa da notare è che praticamente quasi tutte le compagnie anche di linea come Amaerican Airlines o United non vi offrono nessun bagaglio da stiva. Se lo desiderata potete comprare il bagaglio da stiva da aggiungere al vostro biglietto e il prezzo vari da compagnia a compagnia dai 15 ai 35$ extra.  

Ed il cibo? 
Nessuno vi offre un pasto anche durante voli lunghi tra le due coste che posso essere di circa 6 ore e avere un prezzo superiore ai 200$. Alcune compagnie posso magari darvi un drink e snack gratuitamente. 
In compenso sentitevi liberi di portare a bordo tutto il cibo che desiderate, ho visto pizza e cibo cinese è del tutto normale. 

Non aspettatevi coperte e altri comfort per i voli notturi vi consiglio di vaiggiare muniti di tutto, compresa l’acqua. 
Mentre per l’intrattenimento a bordo avete varie opzioni che vanno da compagnia a compagnia, alcune offrono schermi privati sui voli intercontinentali, altre hanno un app scaricabile gratuitamente con film a pagamento o meno, altre assolutamente nulla. 
Vi consiglio di controllare prima di partire, a volta l’intrattenimento può cambiare in base alla tratta o veivolo usato. Per internet la maggior parte delle compagnie ve lo offrono a pagamento ( Non ho mai provato naturalmente) ma noterete che tanta gente lo compra e lavora in volo con il laptop. 

Info su arrivo e partenze: 
Al mio primo atterraggio interno sono rimasta di sasso visto che il volo vi lascia al gate, dove imbarcheranno i prossimi. Praticamente vi ritovate all’interno dell’aeroporto, mentre in europa abbiamo dei percorsi diversi per chi è arrivato che ci portano a prendere la coincidenza o direttamente al ritiro bagagli. 

Altra cosa schock! 
Nella maggioranza degli aeroporti ( Casi arrivo internazionale a parte) avrete la sorpresa del fatto che il ritiro bagagli è fuori dalla zona dei gate ed è accessibile a tutti! Ogni volta sono senza parole del fatto che la gente trovi veramente il bagaglio senza essere rubato ahaha

Illegale negli USA !

Tuesday, February 6, 2018

Vivere in Giappone senza soldi

Posted by American Coffee at 11:11 PM 0 comments Links to this post



Nel 2017 ho passato un anno in viaggio tra Stati Uniti, Giappone e brevi tappe in Europa. 
Ho vissuto per 90 giorni a Tokyo e successivamente un  viaggio a tokyo di 10 giorni con una mia amica, per terminare in Kansai per più di un mese. 
Quanto ho speso? 
Per tutto compreso di voli ( Andata e ritorno dall'Italia e Andata dagli USA e rientro in Italia), corsi di Giapponese un paio di volte a settimana,alloggio, spostaenti interni ed extra. Sono arrivata ad una  cifra che si aggira intorno ai 2000€ 
Possibile????? 
Assolutamente sì!  

Qui le tips su come tenere il vostro budget possibile. 
  1. Optate per una sistemazione come volontario. 
  2. Frequntate corsi gestiti dalla città e gruppi di volontari, vi garantisco ce ne sono tantissimi magari non facili da trovare online.
  3. Pensate di frequentare gruppi per scambi culturali o meetup per praticare la lingua gratuitamente o quasi. 
  4. Camminare. Starete pensando ma questa qui è pazza! Beh una delle cose più costose in giappone è appunto la metro. Evitatela il più possibile, io camminavo da Shinjuku a Shibuya circa un ora. Forse Tokyo sembra enorme se si è turisti ma dopo un mese imparerete tutte le strade.
  5. Niente abbonamento al telefono. Ho usato solo il wi-fi per i primi 3 mesi. Google Maps funziona perfettamente anche offline a Tokyo e vi permetterà di camminare un ora senza perdervi ahahah successivamente ho fatto un abbonamento ma solo perché la mia compagnia americana Sprint mi ha offerto internet illimitato per 5$ almese. 
  6. I convince store sono comodi e fantastici ma è meglio fare la spesa nei grandi supermercati logicamente. I cibi di prima necessità sono più abbordabili e in continuazione tutto viene messo in sconto . 
  7. Portare il riso dall’italia. Trasferitevi in Giappone con un paio di chili di riso che pagherete 2€ anziché 7/10€ . 
  8. Come intuite dai punti sopra...Cucinate a casa. Effettivamente andare a mangiare al ristorante è veramente accessibile ma è sempre meglio farlo raramente. 
  9. Programmate un’escursione costosa a settimana. Non fatevi mancare nulla ogni settimana programmate un bel viaggio. C’è sempre tantissimo da visitare e non ha senso vivere in Giappone senza visitare nulla.
  10. Datevi un budget e se non lo usate tutto mettetelo da parte per le emergenze o per le ultime settimane di svago ( Io ad esempio non avevo l’assicurazione sanitaria che avrei dovuto fare privatamente) . 
  11. Se volete andare lontano non usate  i treni rapidi. Controllate tutti i mezzi, autobus e compagnie aeree low-cost. 
  12. Ricerca matta di pass. Ce ne sono di tutti i tipi di pass turistici e sono incredibilmente convenienti! 
Non mi sento di aver rinunciato a nulla durante il mio soggiorno in Giappone, ho visto posti magnifici mangiato cibo buonissimo ma affordabile, sono andata al sento e terme quasi tutte le settimane e soprattutto conosciuto tantissime persone meravigliose.  
Più info sui mie Vblog trovate tante cose anche fuori dalle solite mete turistiche - viaggiare in Giappone

Sunday, February 4, 2018

Canada e visto Working-Holiday quando parto?

Posted by American Coffee at 11:30 AM 0 comments Links to this post


Ciao a tutti il 31 di Gennaio ho ufficialmente ottenuto il mio modulo da consegnare in dogana che mi permettera` di ottenere un visto lavorativo rilasciato direttamente all'entrata.

Ho iniziato le miei procedure in novembre 2017 e avevo gia` in precedenza la maggiorparte dei miei documenti pronti, cosi` in pochi mesi sono riuscita a fare tutto ed ottenere il mio modulo che ha validita` un anno per entrare in Canada come lavoratrice.

Ho la mia partenza prevista per la fine di Aprile inizio Maggio, mi trasferiro` per  mesi in California dove vive il mio ragazzo per poi muovermi verso il Canada a Settembre.

Che lavoro posso fare in Canada?
Con il permesso lavorativo posso fare qualsiasi tipo di lavoro a tempo pieno o part-time.

Perche` non fai l'Au Pair?
Per essere Au Pair in Canada vi serve un visto Working-Holiday. Quindi si c'e` anche ancora aperta l'opzione di essere au apir forse per i primi mesi per poi trovare magari un buon lavoro.

Dove andrai a vivere?
Io ho scelto Vancouver nella costa west, perche` avendo vissuto a Seattle dove ho amici e conoscenti ed essendo il mio ragazzo in Nord California e` il luogo a me piu` conveniente.


 

AMERICAN COFFEE TRAVEL Template by Ipietoon Blogger Template | Gadget Review

.linkedin-footer{ background-color: #9b2130; -webkit-border-radius: 40px; -moz-border-radius: 40px; border-radius: 40px; width: 40px; height: 40px; display:block; text-align:center; line-height: 50px; } .linkedin-footer i{ font-size:24px; } .linkedin-footer:hover { background: #C52A3D; }